Menu
Viaggi Gourmet

La curiosa storia del Madeira e delle Azzorre

Nelle Azzorre si produceva un vino, ma nulla di particolare.

Un vino che veniva caricato nelle navi e che affrontava le traversate oceaniche, passando attraverso escursioni termiche non indifferenti.

Ad un certo punto, i portoghesi si resero conto che l’invecchiamento in nave, grazie a queste escursioni termiche permetteva al vino di guadagnare in complessità, e quindi in qualità.

E’ così che viene raccontata la storia del Madeira. Un vino viaggiatore chiamato anche “vinho da roda” (vino di ritorno) destinato a fare avanti e indietro nelle stive delle navi fino al raggiungimento del giusto invecchiamento.

Un vino destinato a crescere, nel tempo, di prestigio, al punto tale da essere poi diventato il vino delle grandi celebrazioni anche oltre oceano.

Oggi il processo di invecchiamento si è evoluto. Prima facendo invecchiare il madeira in edifici fatti di due piani (scambiando tra piano superiore e inferiore) oggi invece utilizzando le “estufas” capaci di velocizzare il processo di caldo/freddo di cui questo vino a bisogno.

Se andate alle Azzorre, non dimenticatevi di questa storia 😊

Maurizio Gabriele
www.bordolese.it

Non ci sono Commenti

    Lascia un commento

    Iscriviti al Grillo Viaggiante e Caesar Tour Clicca qui

    Scroll Up

    Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi