Menu
Viaggi Gourmet

Roma “caput mundi”… anche a tavola!

Questa volta facciamo un giretto breve… noi siamo romani e oggi vogliamo fare un piccolo viaggio nella cucina romana.

un piccolo viaggio nella cucina romana

Roma è unica per tanti motivi, ma anche le sue tradizioni gastronomiche lo sono.

Basta ricordare che era considerata “caput mundi” perché al centro di un impero esteso a tre continenti e quindi luogo di concentrazione di prodotti e sapere gastronomico.

Anche come sede del papato ha continuato a ricoprire un ruolo simile come sede diplomatica del tutto particolare, sede di banchetti degni dei tempi di Lucullo, ma anche tra i primi luoghi di transito dei prodotti arrivati dal nuovo mondo.

C’è comunque un piatto che richiama le più antiche origini pastorali di questa città: l’abbacchio. E’ l’agnello da latte, il più tenero del gregge “vergine d’erba”.

L’abbacchio è un piatto tradizionalmente legato alla Pasqua ed era considerato povero prima di diventare un pilastro della tradizione romana.

Non resta che entrare in una trattoria trasteverina, di quelle con le tovaglie a quadri rossi e bianchi, per gustare un ottimo abbacchio assieme ad un’altra tipicità laziale il vino Cesanese del Piglio, un vino rosso rubino con un profumo che ricorda le visciole mature.

Non resta che entrare in una trattoria trasteverina

Corposo e morbido per tradizione si abbina all’agnello quando arriva alla “mezz’età”!

Buon appetito!

Offerte e prezzi Lazio

Non ci sono Commenti

    Lascia un commento

    Iscriviti al Grillo Viaggiante e Caesar Tour Clicca qui

    Scroll Up

    Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi